News Scientifiche

Dolenza articolare in presenza di forme conclamate di artrite: Ť sempre segno di infiammazione?

Se nei pazienti con AR, PsA o OA all’esordio, la dolenza articolare potrebbe essere associata con l’infiammazione, in presenza di malattia franca, invece, potrebbe essere associata a danno e disallineamento articolare. Sono queste le conclusioni di uno studio recentemente pubblicato su ARD.

Razionale e disegno dello studio
Sia la dolenza che la tumefazione articolare contribuiscono alla determinazione del punteggio di attività di malattia per l’AR e la PsA. Mentre, però, la tumefazione articolare potrebbe essere indicativa di sinovite (e quindi di infiammazione), non è chiaro se la dolenza articolare, non accompagnata da tumefazione, rappresenti anch’essa un segno di attività articolare infiammatoria.

Nello studio in questione, i ricercatori hanno messo a confronto l’infiammazione (misurata mediante ecografia su scala di grigi e segnali power Doppler) e il danno articolare strutturale (misurato mediante punteggio radiografico indicativo di erosione, restringimento della rima articolare, presenza di osteofiti, disallineamento articolare e danno di ogni genere [un punteggio binario combinato dove l’articolazione è considerata profondamente danneggiata in presenza di erosioni, restringimento della rima articolare o disallineamento articolare] relativamente alle articolazioni dolenti non tumefatte (TNS) rispetto alle articolazioni non dolenti e non tumefatte dei pazienti con AR, PsA e OA.

Sono state condotte subanalisi su gruppi di pazienti categorizzati in base ad una durata di malattia inferiore ai 2 anni (malattia all’esordio) o superiore a 5 anni (malattia conclamata).

Lo studio ha incluso 34 pazienti con AR (9 con malattia all’esordio e 14 con malattia conclamata) 31 pazienti con PsA (7 con malattia all’esordio e 15 con malattia conclamata) e 30 pazienti con OA.

Risultati principali
Dall’analisi dei dati disponibili non sono emerse differenze significative dei segnali ecografici tra le articolazioni TNS e quelle NTNS nei pazienti con AR e PsA. Le articolazioni TNS sono risultate associate a danno articolare strutturale nei pazienti con AR  (danno di qualsiasi tipo, P <0,01; riduzione della rima articolare, P =0,05) e con PsA (danno di qualsiasi tipo, P <0,01; erosioni, P =0,03; disallineamento articolare, P <0,01).

Nei pazienti con OA, inoltre, la dolenza è risultata associata con l’infiammazione e, in misura maggiore, alla presenza di osteofiti e di fenomeni di disallineamento articolare.

Tali risultati, pertanto, suggerirebbero che il danno strutturale è maggiormente coinvolto nella dolenza articolare rispetto alla sinovite nell’AR, nella PsA e nell’OA.

Un’eccezione a questo quadro è emersa tra i pazienti con durata di malattia inferiore ai 2 anni. Nelle analisi di regressione logistica aggiustate in base all’età e al sesso, la sinovite rilevata mediante power Doppler è risultata più comune nelle articolazioni TNS rispetto alle NTNS nei pazienti con AR (OR= 2,22; IC95%=1,12-4,43; P =0,02) e PsA (OR=3,26; IC95%=1,21-8,81, P =0,02).

Nei pazienti con malattia conclamata, invece, non è stata dimostrata l’esistenza di differenze dei segnali power Doppler tra le articolazioni NTS vs. le articolazioni NTNS nell’AR (OR=1,17; IC95%= 0,65-2,13, P =0,60) e nella PsA (OR=0,84; IC95%=0,46-1,56; P =0,59).

Limiti e implicazioni dello studio
Nel commentare i risultati, i ricercatori hanno ammesso l’esistenza di alcuni limiti metodologici intrinseci del lavoro, quali la mancata valutazione delle articolazioni interfalangee, e l’impossibilità di valutare la capacità predittiva di danno strutturale della dolenza articolare.

Ciò detto, “…lo studio – concludono – suggerisce che l’interpretazione della dolenza articolare come segno di infiammazione nelle artriti conclamate potrebbe non essere appropriato.
Nella malattia all’esordio, invece, come pure per motivi diagnostici, la dolenza articolare potrebbe essere utilizzata come segno potenziale di infiammazione”.

NC

Bibliografia
Gessl I et al. Role of joint damage, malalignment and inflammation in articular tenderness in rheumatoid arthritis, psoriatic arthritis and osteoarthritis. Ann Rheum Dis. Published online January 13, 2021. doi:10.1136/annrheumdis-2020-218744
Leggi


Torna all'archivio