AttualitÓ

ANMAR sul ricorso della SIR: "Bene per la sentenza del Tar sui biosimilari. Ora pi¨ fondi per garantire la libertÓ prescrittiva".

Dal 55esimo Congresso Nazionale della Sir, Silvia Tonolo, presidente ANMAR ha espresso tutto il suo appoggio agli specialisti reumatologi: seguirà con molta attenzione il tour di informazione e di dialogo con le Regioni. «I pazienti con malattie reumatiche devono poter essere curati con i farmaci più adeguati, senza tener conto in alcun modo di aspetti economici e di budget.

Per questo, accogliamo con favore la decisione del Tar del Piemonte che ha salvaguardato la libertà di prescrizione del medico, come sancito dalla Costituzione. Sarebbe stato improponibile per noi dover essere curati in regime di monopolio con un solo biosimilare, ignorando la medicina personalizzata», ha sottolineato Silvia Tonolo a seguito della comunicazione dei vertici della SIR dell'esito del ricorso presentato sulla decisione di Piemonte, Valle d'Aosta, Lazio, Sardegna e Veneto di unirsi per la gara di acquisto di un unico farmaco biosimilare nella cura di alcune malattie reumatiche.

«Ora dobbiamo stimolare il dialogo e il confronto: sono le sole strade che consentono di tutelarela necessità dello Stato di contenere la spesa e allo stesso tempo di garantire ai malati farmaci più efficaci. Anche per queste ragioni ci impegneremo con la società sicentifica per promuovere un tour nelle principali Regioni italiane, per una condivisione delle decisioni», ha aggiunto la presidente di ANMAR.
Torna all'archivio