News Scientifiche

Gotta, contrordine: il succo di amarena non migliora uricemia/uricosuria

Uno studio recentemente pubblicato su Rheumatology getta acqua sul fuoco degli entusiasmi relativi ad un presunto effetto anti-gotta delle amarene: il concentrato di questo frutto, infatti, stando agli ultimi risultati, sembrerebbe non avere effetti né sull'uricemia né sull'escrezione di acido urico in pazienti affetti da questa condizione clinica.

News Scientifiche

Sjogren primario, sono il profilo epidemiologico e il gradiente nord-sud a guidare il coinvolgimento sistemico di malattia

Le manifestazioni sistemiche della sindrome di Sjogren al tempo della diagnosi differiscono in base ad alcune caratteristiche individuali dei pazienti come il sesso di appartenenza, l'età, l'etnia e il luogo di residenza (esistenza di un gradiente geografico nord-sud). Queste le conclusioni di un ampio studio internazionale, pubblicato su Rheumatology, che sottolineano l'importanza di considerare questi fattori quando occorre pianificare un follow-up personalizzato in un paziente di nuova diagnosi di malattia, come pure quando si pianificano o si analizzano i risultati dei trial clinici sull'impiego di farmaci da utilizzare in terapia.

News Scientifiche

Fibromialgia sul posto di lavoro: quali i fattori di rischio di assenza per malattia?

Nelle donne affette da fibromialgia sono le difficoltà sul posto di lavoro, la limitata progressione di carriera, la ripetitività e la mancata conoscenza della malattia da parte di colleghi e superiori, oltre al "pendolarismo", ad influire in modo rilevante e indipendente sul rischio di assenze per malattia piuttosto che le caratteristiche intrinseche della condizione fibromialgica. Queste le conclusioni di una survey pubblicata su BMC Rheumatology da una equipe di ricercatori francesi che suggerisce la necessità di adottare interventi opportuni sul posto di lavoro per le donne affette da fibromialgia.

News Scientifiche

Artrite reumatoide, attenzione alle condizioni concomitanti!

Malattie infiammatorie intestinale, diabete di tipo 1, tromboembolismo venoso, malattie cardiovascolari, apnea ostruttiva del sonno. Attenzione al sospetto di AR in queste popolazioni! Uno studio pubblicato sui Mayo Clinic Proceedings ha dimostrato come la loro presenza potrebbe predisporre all'insorgenza di AR o dopo la diagnosi di malattia reumatologica. Di qui, stando agli autori dello studio, l'importanza di ricorrere allo screening per l'AR in queste popolazioni di pazienti.

News Scientifiche

Artrite reumatoide, l'utilizzo di marker patobiologici sinoviali può migliorare sia la classificazione di malattia che la terapia?

La capacità di perfezionare i criteri di classificazione clinica iniziali attraverso l'utilizzo di marker patobiologici sinoviali potrebbe essere di aiuto per predire gli outcome di malattia e stratificare l'intervento terapeutico nei pazienti che ne hanno maggiormente bisogno. Queste le conclusioni di uno studio recentemente pubblicato su ARD, che sembra suffragare la necessità di cambiare gli algoritmi terapeutici in essere e di iniziare il trattamento con farmaci biologici sin dall'insorgenza di malattia nei pazienti con prognosi sfavorevole di malattia.

News Scientifiche

Artrite reumatoide, effetto dell'età sul punteggio di attività di malattia DAS28

L'innalzamento, legato all'età, di valori di VES e della conta di 28 articolazioni tumefatte (28-SJC), in assenza di incrementi corrispondenti rilevanti sia della valutazione globale di malattia da parte del paziente (PGA) che della conta delle 28 articolazioni dolenti (28-TJC), potrebbe dipendere dal fatto che alcuni processi legati all'invecchiamento, come l'incremento fisiologico dei valori di VES, e le variazioni a carico dei tessuti molli, contribuiscono ad un punteggio DAS28 più elevato nei pazienti più anziani. Questi i risultati di uno studio, presentato sotto forma di "concise report", recentemente pubblicato su Rheumatology.

News Scientifiche

Artrite psoriasica, se alla psoriasi si aggiunge l'evidenza ecografica di artralgia, il rischio di malattia articolare cresce!

Rispetto ai pazienti affetti solo da psoriasi (PsOAr), quelli che aggiungono alla malattia cutanea l'artralgia (PsO hanno maggiori probabilità di presentare tenosinovite, un noto fattore che contribuisce allo sviluppo di artrite psoriasica (PsA). Lo dimostrano i risultati di uno studio tutto italiano, che ha coinvolto diverse equipe di ricerca nazionali sparse sul territorio italiano, pubblicato su RMD Open, che suggerisce come i pazienti con psoriasi e artralgia potrebbero rappresentare un sottogruppo di pazienti psoriacici nei quali potrebbe essere utile effettuare uno stretto monitoraggio reumatologico o intercettare la malattia con terapie dirette contro la psoriasi.

Altre News

Dolore muscoloscheletrico, fondamentale l'integrazione tra tecniche e farmaci

L'ASST Gaetano Pini-CTO dedica una giornata di approfondimento per gli specialisti sul trattamento del dolore muscoloscheletrico

News Scientifiche

Progressione di spondilite anchilosante, identificati 4 fattori predittivi

Paziente di sesso maschile, con rilevazione di danno al basale, malattia attiva e livelli elevati di marker infiammatori: sarebbero questi, stando ad uno studio pubblicato su Arthritis Care & Research i 4 fattori maggiormente predittivi di progressione di spondilite anchilosante e che sembrano rispondere meglio alla terapia con farmaci anti-TNF.

Altre News

Fibromialgia: al via il primo Registro Nazionale della SIR

SIR, la Società italiana di Reumatologia, dal suo 56° Congresso Nazionale, annuncia l'istituzione del primo registro italiano sulla fibromialgia (www.registrofibromialgia.it). L'iniziativa ha avuto il patrocinio del Ministero della Salute e questa operazione ha dovuto superare non pochi ostacoli, tra cui quelli relativi alla protezione della privacy.

Altre News

Il 40% dei pazienti reumatologici rinuncia al lavoro a causa del dolore. La SIR: "Troppe difficoltà nell'accesso alle visite specialistiche"

"Qualità della Vita e Workability, il punto di vista del paziente affetto da malattie reumatologiche": è il titolo della survey (indagine, ndr) di ANMAR, condotta con ISHEO (e patrocinata dalla SIR) presentata al 56° Congresso della Società italiana di reumatologia.

Altre News

Ancora tanti ritardi nella diagnosi. SIR «Le reti possono fare il bene dei pazienti"

56° Congresso Nazionale Il presidente Luigi Singaglia: «Le reti possono fare il bene dei pazienti, contrastando i ritardi diagnostici. Possono anche aiutare la sostenibilità del sistema»

News Scientifiche

Predizione di artrite reumatoide per artralgia sospetta: l'imaging a risonanza magnetica dei piedi non serve, in presenza di quello delle mani

L'imaging a risonanza magnetica dei piedi, complementare a quella delle mani, non migliora l'accuratezza predittiva della tecnica usata per individuare la presenza di artrite reumatoide in pazienti con artralgia clinicamente sospetta. Lo dimostrano i risultati di uno studio recentemente pubblicati su Rheumatology che suggeriscono la possibilità di ottenere dei risparmi dalla non effettuazione dell'imaging dei piedi in questo contesto

News Scientifiche

Malattie reumatologiche autoimmuni, fattori clinici comuni e divergenti a seconda della patologia considerata #ACR2019

Artrite psoriasica (PsA), psoriasi, spondilite anchilosante e artrite reumatoide presentano alcuni fattori trigger comuni. Ciò è quanto emerge da un set di studi caso-controllo paralleli condotti su pazienti affetti dalle patologie sopra citate, presentato nel corso del Congresso dell'American College of Rheumatology, tenutosi quest'anno ad Atlanta, negli Usa.

News Scientifiche

Artrite psoriasica? Il ricorso alla chirurgia articolare raddoppia

I pazienti affetti da artrite psoriasica (PsA) vanno incontro a chirurgia articolare in misura due volte superiore a quanto osservato nella popolazione generale. Queste le conclusioni principali di uno studio pubblicato su ARD, che individuano nel ricorso alla chirurgia un unmet need delle terapie attuali della PsA di cui tener conto.

News Scientifiche

Lupus, indice di fragilità predice l'entità futura del danno d'organo

Un nuovo studio pubblicato su Arthritis & Rheumatology suggerisce che l'indice SLICC di fragilità [the Systemic Lupus International Collaborating Clinics (SLICC) frailty index (FI)] potrebbe fungere non solo da misura utile per predire la mortalità, ma sarebbe in grado di predire anche l'entità futura del danno d'organo al quale il paziente affetto da lupus potrebbe andare incontro.

News Scientifiche

Artrite reumatoide all'esordio: remissione o ridotta attività di malattia pari sono?

Le Linee Guida ACR/EULAR ci ricordano ormai da tempo che la remissione è il target da preferire alla ridotta attività di malattia (LDA) nel trattamento dell'artrite reumatoide (AR) all'esordio. Ma è sempre così? Uno studio recentemente pubblicato su Rheumatology, ci fornisce nuovi motivi che confermano la bontà di questa raccomandazione.

News Scientifiche

Spondilite anchilosante: se di nuova diagnosi, attenzione al rischio di altre malattie infiammatore immuno-mediate!

I pazienti con spondilite anchilosante (SA) dovrebbero essere attentamente monitorati in ragione del loro maggior rischio di insorgenza di malattie infiammatorie immuno-mediate (uveite, psoriasi, tromboangite obliterante, malattia di Behcet e sarcoidosi) rispetto agli individui in buone condizioni di salute. Questo l'avvertimento proveniente da uno studio di recente pubblicazione su Arhtritis Research & Therapy.

News Scientifiche

Artrite reumatoide, metotressato per via parenterale più efficace di formulazione orale

La somministrazione per via parenterale di metotressato (MTX) è più efficace di quella orale in termini di raggiungimento di un controllo ottimale di attività di artrite reumatoide, e non si accompagna ad un incremento di eventi avversi. Sono queste le conclusioni di una metanalisi di recente pubblicazione su PLoS One.

News Scientifiche

Fibromialgia e dieta pro-infiammatoria: qual è il legame?

L'adozione di una dieta pro-infiammatoria potrebbe essere associata a ipersensibilizzazione al dolore nelle donne affette da sindrome fibromialgica. Questo il responso di uno studio recentemente pubblicato su Pain Medicine che suggerisce, per contro, l'adozione di diete anti-infiammatorie per migliorare l'ipersensibilizzazione al dolore in queste pazienti.