News Scientifiche

Al via il primo Master Universitario in Ricerca Traslazionale in Reumatologia, grazie alla collaborazione tra FIRA Onlus e UniversitÓ degli Studi di Trieste

FIRA Onlus (Fondazione Italiana per la Ricerca sull’Artrite), fondazione della SIR – Società Italiana di Reumatologia, e l’Università degli Studi di Trieste, Dipartimento di Scienze Mediche Chirurgiche e della Salute, annunciano l’avvio del Master Universitario di II° Livello dedicato alla Ricerca Traslazionale in Reumatologia. L’iniziativa, nata da una proposta di GISEA (Gruppo Italiano di Studio sulla Early Arthritis), ha avuto anche l’egida di UNIREUMA e del collegio dei docenti di reumatologia.

All’annuncio di oggi, in occasione del congresso Nazionale SIR in corso a Rimini, seguirà la cerimonia inaugurale presso l’Ateneo di Triste, prevista il 14 dicembre.

Il Master, della durata di un anno, ha lo scopo di fornire ai giovani reumatologi, attraverso un approccio interdisciplinare, le conoscenze e le competenze metodologiche della ricerca traslazionale nel campo delle malattie reumatiche, finalizzate alla realizzazione di uno specifico progetto di ricerca sperimentale-clinico in lingua inglese, che costituirà il lavoro da presentare all’esame finale.

“La reumatologia è una disciplina clinica molto complessa e variegata, anche in considerazione del numero e delle caratteristiche delle diverse malattie reumatiche – afferma il Prof. Carlomaurizio Montecucco, Presidente di FIRA Onlus – La ricerca traslazionale consente, attraverso la conoscenza approfondita delle basi biologiche cellulari e molecolari, di acquisire risultati traducibili nel miglioramento della diagnosi e della terapia di queste malattie, in particolare per quanto concerne una sempre maggiore personalizzazione delle cure”.

15 Medici Specialisti in Reumatologia, provenienti da tutta Italia, avranno così la possibilità di approfondire le basi biologiche e la clinica delle malattie reumatiche, grazie a un periodo di formazione teorica in aula, della durata di 6 settimane, durante il quale affronteranno alcune delle principali patologie (artriti, connettiviti, vasculiti, patologie ossee e cartilagini, dolore, metabolismo e comorbidità) e ad un tirocinio formativo di 4 settimane.

“Si tratta del primo master di questo tipo in ambito Reumatologico in Italia e siamo orgogliosi che il nostro ateneo lo abbia inserito nella propria offerta formativa, grazie alla collaborazione con FIRA Onlus. – dichiara il Prof. Roberto Di Lenarda, Direttore del Dipartimento Universitario Clinico di Scienze mediche, chirurgiche e della salute dell'Università di Trieste – Gli studenti selezionati potranno contare sulla consolidata esperienza del nostro Ateneo nell’ambito delle scienze mediche e della professionalità dei docenti selezionati”.

I 15 discenti saranno affiancati, in questo percorso di formazione, da docenti reumatologi di fama nazionale provenienti dalle più prestigiose sedi italiane e da un pool di 18 Docenti dell'Università di Trieste coordinati dal Prof. Carretta, direttore del Master.

Le malattie reumatiche sono oltre 100 e riguardano circa 1 persona su 10 in Italia. Si tratta di patologie con un forte impatto sociale, sia per prevalenza sia per gravità delle condizioni morbose, che rappresentano quindi la prima causa di disabilità temporanea. In alcuni casi specifici le malattie reumatiche sono causa di invalidità permanente, al punto che il 27% delle pensioni di invalidità nel nostro paese è dovuto a problemi reumatici.
Torna all'archivio