News Scientifiche

Artrite psoriasica: ansia e depressione riducono raggiungimento minima attivitÓ di malattia

Ansia e depressione riducono la probabilità di raggiungere un'attività minima di malattia sostenuta nei pazienti affetti da PsA. Queste le conclusioni di uno studio pubblicato su Arthritis Care & Research.

Razionale e disegno dello studio
“Il numero di comorbilità potrebbe essere soggetto a variazioni nei pazienti con PsA, ma quasi un paziente su due è affetto da almeno una comorbilità – ricordano i ricercatori nell'introduzione allo studio. . Ansia e depressione rappresentano due comorbilità importanti che sono state finora poco considerate. E' recente la considerazione della salute emotiva come fattore da incluldere nel set di domini di malattia psoriasica da tener presente nei trial clinici randomizzati e degli studi osservazionali longitudinali”.

“Sia la depressione che l'ansia – continuano - sono stati identificati come domini chiave di salute quando si compila il questionario PsAID sull'impatto della malattia, uno strumento utilizzato per calcolare un punteggio che riflette l'impatto della PsA dalla prospettiva del paziente. Nella pratica clinica, l'obiettivo è quello di trattare la patologia per raggiungere lo stato di minima attività di malattia (MDA) o, idealmente, la remissione per migliorare gli outcome a lungo termine. Coates et al hanno definito i criteri per il raggiungimento della MDA nella PsA. Attualmente, però, sono poche le pubblicazioni che si sono focalizzate sulla relazione tra la salute mentale e il raggiungimento della MDA”.

Di qui il nuovo studio, che si è proposto di analizzare l'associazione tra la depressione/ansia e raggiungere la MDA nella PsA.

A tal scopo i ricercatori hanno seguito 743 pazienti adulti canadesi afferenti ad un centro di Toronto tra il 2008 e il 2017.

La MDA era definita mediante l'utilizzo di un protocollo standard che includeva la valutazione da parte medica e gli outcome riferiti dai pazienti (PRO).
Ai pazienti era richiesto il soddisfacimento di questi criteri nel corso di due o più visite consecutive per essere classificati come pazienti che avevano raggiunto la MDA sostenuta.

Le condizioni di depressione o ansia erano identificate sulla base di 3 definizioni: 1) un punteggio pari o inferiore a 38 al punteggio SF-36 relativo al dominio mentale (MCS); 2) un punteggio pari o inferiore a 56 relativo alla sottoscala “Salute Mentale”; 3) un referto reumatologico indicativo di diagnosi o trattamento per ansia o depressione.

Il numero di partecipanti con ansia e depressione era pari a 331 in base alla prima definizione, a 364 in base alla seconda e a 211 in base alla terza definizione.

Risultati principali
Trecentotrentasette pazienti (pari al 45,36% del totale) non sono stati nelle condizioni di raggiungere l'attività minima sostenuta di malattia. La depressione o l'ansia sono risultate associate ad una ridotta probabilità di raggiungimento della MDA sostenuta, con un odd ratio pari a 0,3 (P <0,0001), 0,34 (P < 0,0001) e 0,47 (P < 0,0001) sulla base, rispettivamente, della prima, seconda e terza definizione.  

Altri fattori legati ad una ridotta probabilità di raggiungere la MDA sostenuta erano l'indice di comorbilità di Charlson e la presenza di fibromialgia.

Riassumendo
In conclusione, lo studio ha dimostrato che la presenza di depressione/ansia, indipendentemente dal metodo utilizzato per definirle, si associa ad una ridotta probabilità di raggiungimento della MDA sostenuta. Pertanto, aggiungono i ricercatori nelle conclusioni, una gestione onnicomprensiva della PsA dovrebbe includere anche le misure per il contrasto di ansia e depressione, in modo da consentire ad un maggior numero di pazienti comorbildi di raggiungere la MDA.

NC

Bibliografia
Wong A et al. Depression and Anxiety Reduce the Probability of Achieving a State of Sustained Minimal Disease Activity in Patients with Psoriatic Arthritis. Arthritis Care Res. 2021;doi:10.1002/acr.24593.
Leggi


 



















Torna all'archivio