News Scientifiche

Impatto delle artriti infiammatorie sulla fertilitÓ maschile, rischiano di pi¨ gli uomini pi¨ giovani

Gli uomini che ricevono diagnosi di artrite infiammatoria in età non avanzata riferiscono più frequentemente problemi di fertilità, stando ai risultati di una survey di recente pubblicazione su ARD.

Razionale e disegno dello studio
Per quanto già alcuni studi precedentemente pubblicati in letteratura avessero ipotizzato l'esistenza di un'associazione tra l'artrite infiammatoria e l'infertilità maschile, la disfunzione erettile e l'ipogonadismo, fino ad ora non risultava ancora ben compreso l'impatto della malattia infiammatoria sulla fertilità maschile.

L'obiettivo del lavoro appena pubblicato è stato quello di determinare l'influenza dell'artrite infiammatoria sulla fertilità maschile. L'outcome primario considerato è stato quello del tasso di fertilità maschile calcolato utilizzando la domanda “Quanti bambini biologici hai?”. Tra gli outcome secondari vi erano il numero totale di concepimenti per uomo, dimensioni auspicate del nucleo familiare, percentuale di uomini senza figli biologici ed outcome legati alla fertilità.

IFAME-Fertility, questo l'acronimo dello studio multicentrico olandese, ha incluso pazienti provenienti da 8 ospedali dislocati sul territorio dei Paesi Bassi, con una diagnosi pregressa di artrite infiammatoria (Uartrite idiopatica giovanile, artrite reumatoide e spondiloartriti (spondlite anchilosante, artrite reattiva, artrite psoriasica, artrite enteropatica). Tutti gli uomini inclusi nello studio riferivano di aver soddisfatto il loro desiderio di paternità all'interno del loro nucleo familiare.

I partecipanti allo studio hanno completato un questionario e fornito informazioni demografiche, anamnestiche, relative alla pianificazione familiare e ad alcuni outcome legati alla fertilità. Per determinane l'impatto dell'artrite infiammatoria sulla fertilità maschile, i pazienti sono stati classificati nei 3 gruppi di studio seguenti, in base all'età e alla diagnosi di artrite infiammatoria:
- diagnosi non oltre i 30 anni di artrite infiammatoria
- diagnosi di artrite a 31-40 (fascia di età considerata il picco dell'età riproduttiva)
- diagnosi di artrite uguale o superiore a 41 anni

Il campione di partecipanti alla survey era costituito da 628 pazienti (età media= 57,17 anni), includendo 137 pazienti diagnosticati prima del picco di età riproduttiva, 149 durante e 342 dopo il picco di età riproduttiva.

Risultati principali
Il numero medio di figlio biologici è stato più basso nel gruppo di uomini con diagnosi di artrite infiammatoria intorno ai 30 anni rispetto a quelli con diagnosi di artrite nella fascia di età 31-40 e uguale o superiore a 41 anni (1,32, vs. 1,56 vs. 1,88, rispettivamente, p=0,0004).

Per quanto la differenza nel numero totale di bambini biologici avuti non sia stata statisticamente significativa tra gli uomini con diagnosi di artrite prima e durante il picco di età riproduttiva, il numero totale di bambini è risultato significativamente più basso tra gli uomini con diagnosi di artrite intorno ai 30 anni e in quelli della fascia di età 31-40 rispetto a quelli con diagnosi di artrite ad una età uguale o superiore a 41 anni (p<0,001 e p=0,2, rispettivamente).

Gli uomini con diagnosi di artrite prima e durante il picco di età riproduttiva avevano una probabilità praticamente raddoppiata di rimanere senza figli biologici (12% e 10%, rispettivamente) in confronto con quelli con diagnosi di artrite dopo il picco di età riproduttiva (4%; p=0,001).

La diagnosi di artrite prima e durante il picco di età riproduttiva vs.dopo il picco è risultata associata con tassi più elevati di valutazione medica per la presenza di problemi di fertilità  (20,61% e 20,69% vs 11,36%, rispettivamente; p =0,027) e l'esecuzione di una diagnosi di anomalie della qualità dello sperma (6,57% e 8,05% vs 3,51%, rispettivamente; P =0,086).

Riassumendo
Nel commentare i risultati, i ricercatori hanno ammesso tra i limiti metodologici intrinseci del loro lavoro il disegno retrospettivo, un tasso ridotto di risposta e il riscontro di possibili bias di selezione.

Ciò detto “...la diagnosi di artrite prima o durante il picco di età riproduttiva  - scrivono nelle conclusioni del lavoro – può dar luogo ad alterazioni della fertilità maschile. I reumatologi dovrebbero essere consapevoli dell'esistenza di questa nuova associazione ed avere un approccio conseguente con questi pazienti. Molti meccanismi biologici e non possono essere responsabili per questa associazione. Di qui la necessità e l'auspicio alla conduzione di nuovi studi per migliorare la qualità della cura degli uomini affetti da artrite infiammatoria che desiderano diventare padri”.

NC

Bibliografia
Perez-Garcia LF et al. Impaired fertility in men diagnosed with inflammatory arthritis: results of a large multicentre study (iFAME-Fertility). Ann Rheum Dis. Published online August 9, 2021. doi:10.1136/annrheumdis-2021-220709
Leggi




Torna all'archivio