News Scientifiche

Artrite reumatoide, studio approfondisce sviluppo malattia in parenti di primo grado apparentemente sani

L'analisi di una coorte di parenti di primo grado di pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) ha mostrato che alcune caratteristiche dei pazienti, come pure alcuni sintomi, sono di aiuto nel predire un possibile incremento del rischio di sviluppo di malattia. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Arthritis Research & Therapy ed ha applicato per la prima volta un questionario specifico, noto con l'acronimo SPARRA (the Symptoms in Persons At Risk of Rheumatoid Arthritis) a parenti di primo grado di pazienti con AR, dimostrando come la presenza di dolore simmetrico e a carico delle piccole articolazioni potrebbe rivelarsi utile nell'identificare persone a maggior rischio di insorgenza di AR.

News Scientifiche

Spondilite anchilosante, la sua incidenza non sembra fare preferenze di genere

Contrariamente a quanto fino ad ora sostenuto dalla letteratura precedente, la spondilite anchilosante (SA) sembra non essere una condizione prevalentemente associata al sesso maschile, ma colpisce senza differenze persone di ambo i sessi. E' quanto sostiene uno studio retrospettivo Usa, condotto su personale militare statunitense di ambo i sessi, recentemente pubblicato su Arthritis Care & Research.


News Scientifiche

Artrite reumatoide, studio individua il diverso contributo offerto dagli alleli HLA-SE e dal fumo sul decorso di malattia

Gli allelii dell''epitopo HLA-SE e il fumo di sigaretta rappresentano due fattori di rischio genetico ed ambientale, rispettivamente, determinanti per il decorso di artrite reumatoide (AR). Mentre il fumo aumenta il rischio di anticorpi ACPA e conferisce lo sviluppo della sintomatologia articolare, HLA-SE media lo sviluppo dei sintomi e la progressione verso la condizione di artrite infiammatoria clinica, stando ai risultati di uno studio pubblicato su ARD.

News Scientifiche

Gotta, GOUT-36: un nuovo strumento per predire le recidive di malattia

Si chiama GOUT-36: è un nuovo strumento di stratificazione del rischio che, stando ai risultati di uno studio recentemente pubblicato su Rheumatology, sarebbe in grado di discriminare, tra i pazienti con gotta ospedalizzati per altre condizioni cliniche, una maggiore propensione ad andare incontro a recidive di malattia.

News Scientifiche

Arterite cellule giganti, ecografia ok per valutare l'attività di malattia e la risposta al trattamento

L'ecografia potrebbe rappresentare uno strumento di imaging affidabile per monitorare i pazienti affetti da arterite delle cellule giganti (GCA): alcune caratteristiche specifiche dell'arteria temporale e ascellare, da essa intercettare, sono sensibili ai cambiamenti, stando ai risultati di uno studio pubblicato su ARD. Non solo: esisterebbe anche un'associazione significativa tra le caratteristiche specifiche dell'arteria temporale e alcuni marker di attività di malattia e la dose cumulativa di glucocorticoidi (GC).

News Scientifiche

Impatto delle artriti infiammatorie sulla fertilità maschile, rischiano di più gli uomini più giovani

Gli uomini che ricevono diagnosi di artrite infiammatoria in età non avanzata riferiscono più frequentemente problemi di fertilità, stando ai risultati di una survey di recente pubblicazione su ARD.

Associazioni di pazienti

Reumatologia: allarme dei pazienti per difficoltà nell'accesso ai farmaci biotecnologici in Lazio e Toscana

E' forte la preoccupazione dei pazienti reumatici per le indicazioni d'uso dei farmaci biosimilari espresse recentemente dalla Regione Lazio e dall'Azienda Usl Toscana Nord-Ovest. A questo si aggiunge la crescente difficoltà dei pazienti reumatici di ottenere, specialmente in alcune Regioni come Lazio, Campania, Toscana e Piemonte, il farmaco prescritto dal medico reumatologo in quanto non approvvigionato dalle farmacie ospedaliere poiché non aggiudicatario di gara.

News Scientifiche

Artrite reumatoide: oltre i 5 mg/die di steroidi, occhio alla salute CV!

La somministrazione giornaliera di glucocorticoidi (GC) a dosaggi pari o superiori a 5 mg nei 6-12 mesi precedenti si associa ad un innalzamento del rischio CV in pazienti con artrite reumatoide (AR) naive agli steroidi. Queste le conclusioni principali di uno studio di recente pubblicazione su ARD che, tra l'altro, ha dimostrato che il rischio aumenta in parallelo con le dosi cumulative e con la durata d'impiego di questi farmaci.

News Scientifiche

Spondiloartriti, compromissione stato salute associata a attività di malattia elevata, scarsa funzionalità e presenza concomitante fibromialgia

Uno studio pubblicato su Clinical and Experimental Rheumatology ha mostrato che l'attività di malattia elevata, il peggioramento della funzione fisica e la presenza concomitante di fibromialgia (FM) sono associate a compromissione dello stato di salute dei pazienti affetti da SpA, suggerendo l'opportunità di valutare la presenza di FM concomitante nei pazienti con punteggi ASAS-HI più elevati.

News Scientifiche

Lupus, è possibile abbattere l'incidenza di recidive riducendo gradualmente la posologia degli steroidi?

La sospensione graduale dei glucocorticoidi in pazienti con malattia lupica clinicamente quiescente da 2 anni non si associa ad un incremento della probabilità di recidive di malattia, rispetto al trattamento ininterrotto con questi farmaci. Lo dimostrano i risultati di uno studio canadese, pubblicato su ACR Open Rheumatology.

News Scientifiche

Lupus, eventi neuropsichiatrici causati da malattia associati ad attività di malattia e impiego steroidi

Gli eventi neuropsichiatrici causati dal lupus sono associati a malattia attiva, appartenenza al sesso maschile, impiego di steroidi e manifestazione di eventi concomitanti non legati al lupus, eccezion fatta per le cefalee. Queste le conclusioni di uno studio di recente pubblicazione su Arthritis & Rheumatology.


News Scientifiche

Spondiloartrite assiale, studio approfondisce sviluppo malattia in parenti di primo grado apparentemente sani

I parenti di primo grado, apparentemente sani, di pazienti con axSpA e sieropositività HLA-B27 sono a maggior rischio di sviluppare anch'essi malattia attiva ad un anno, sulla base dei dati di uno studio condotto su una coorte prospettica (the Pre-SpA cohort) che ha coinvolto 202 parenti di primo grado. I dati dello studio sono stati recentemente pubblicati sulla rivista Arthritis Care & Research.

News Scientifiche

Fenomeno di Raynaud associato a sclerosi sistemica: identificati fattori indicativi della necessità di intensificare trattamento

Impossibilità di utilizzare alcune dita, comparsa di nuove ulcere: questi i due fattori che suggeriscono l'adpzione di un approccio più aggressivo nel trattamento del fenomeno di Raynaud secondario alla sclerosi sistemica. Questo il messaggio principale proveniente da uno studio pubblicato su Arthtiris Care & Research che, in aggiunta, ha sottolineato che i possibili effetti collaterali influenzano l'accettabilità dei trattamenti in questione, e che moiti pazienti preferiscono affidarsi a cure non farmacologiche.

Associazioni di pazienti

Malattie reumatiche: "Multidisciplinarietà tra i diversi specialisti per una corretta presa in carico a garanzia di una vita migliore"

Regione Lombardia è un'eccellenza a livello Nazionale per la reumatologia. Nonostante questo, le Associazioni di pazienti, clinici e medicina territoriale chiedono una riorganizzazione dei percorsi assistenziali che consenta, viste le molte opportunità terapeutiche, rapida diagnosi e presa in carico, garanzia di accesso alle cure uniforme prima che le malattie reumatiche autoimmuni portino il paziente a situazioni di invalidità. La pandemia ha evidenziato molte criticità su cui confrontarsi: liste d'attesa, cure di prossimità, collaborazione tra specialista e MMG, condivisione dati e uniforme/rapido accesso all'innovazione. Con lo scopo di approfondire questi argomenti insieme ai principali attori di sistema a livello regionale, Motore Sanità ha organizzato il Webinar 'LA RIFORMA SANITARIA LOMBARDA: FOCUS SULLE MALATTIE REUMATOLOGICHE AUTOIMMUNI', realizzato grazie al contributo incondizionato di Bristol Myers Squibb e IT-MeD.

News Scientifiche

Patologie infiammatorie immuno-mediate, metotressato sembra alterare la risposta al vaccino mRNA BNT162b2

Un paziente su 3 affetto da patologie infiammatorie immuno-mediate, in trattamento con MTX, ha sperimentato un'attenuazione della risposta al vaccino anti-Covid a mRNA BNT162b2. Questo il responso di uno studio congiunto Usa-Germania, pubblicato su ARD, che pone interrogativi sull'opportunità di contrastare questo fenomeno somministrando una dose aggiuntiva di vaccino o sospendendo il MTX, cardine nella terapie delle maggiori patologie di pertinenza reumatologica.

News Scientifiche

Sindrome di Sjogren, nuovo outcome composito misura in modo più affidabile efficacia trattamento

Risponde all'acronimo CRESS - Composite of Relevant Endpoints for Sjögren's Syndrome (CRESS) - ed è un outcome composito affidabile e ben bilanciato in grado di valutare l'efficacia del trattamento in pazienti affetti da sindrome di Sjogren. Lo studio è stato pubblicato su the Lancet Rheumatology ed attende ora la validazione in un trial clinico prospettico.

Attualità

Nasce A.N.P.E.S.A, l''associazione nazionale dei pazienti con enterospondiloartrite. un dialogo aperto dalla Società Italiana di Gastroreumatologia

50.000 pazienti cronici stimati in Italia con diagnosi talvolta ritardata di anni ma doppia condizione invalidante. "Vogliamo rimettere il paziente al centro del processo diagnostico, terapeutico e assistenziale favorendo la diffusione di ambulatori combinati sul territorio"

News Scientifiche

Artrite reumatoide, studio condotto su veterani guerra Usa scagiona idrossiclorochina da aumento problemi CV

L'incidenza della sindroma da QT lungo e di ospedalizzazioni dovute ad aritmie è risultata inferiore durante i primi 12 mesi di trattamento di pazienti con artrite reumatoide con idrossiclorochina o altro DMARDcs. Questo il responso di uno studio, condotto su veterani di guerra Usa con nuova diagnosi posta di AR, pubblicato su Arthritis & Rheumatology. Non solo: lo studio non ha documentato eventi avversi CV o decessi attribuibili alla terapia con HCQ.

News Scientifiche

Nefrite lupica e outcome avversi in gravidanza, documentata l'esistenza di un'associazione

Stando ai risultati di uno studio di recente pubblicazione su Lupus, il rischio di preeclampsia e di altri outcome avversi nelle donne in gravidanza affette da lupus cresce in misura maggiore in presenza di nefrite lupica.

Terapia

Lupus eritematoso sistemico, per anifrolumab conferme in Fase III sull'attività di malattia a livello cutaneo e articolare

Una nuova analisi post-hoc dei risultati aggregati degli Studi di Fase III TULIP ha mostrato che anifrolumab è stato stabilmente associato a un miglioramento sia del rash cutaneo che dell'artrite in pazienti affetti da lupus eritematoso sistemico (LES) da moderato a grave. Il miglioramento rispetto al placebo è stato dimostrato infatti attraverso tre differenti score. I risultati dello studio sono stati presentati all'annuale Congresso Europeo di Reumatologia (EULAR 2021).

Terapia

Artrite psoriasica attiva, con guselkumab oltre il 50 per cento dei pazienti ottiene clearance cutanea completa

Artrite psoriasica attiva, con guselkumab oltre il 50 per cento dei pazienti ottiene clearance cutanea completa

Associazioni di pazienti

29 giugno, GIornata mondiale della sclerodermia: i pazienti con sclerodermia sono molto più della loro malattia.

29 giugno, GIornata mondiale della sclerodermia: i pazienti con sclerodermia sono molto più della loro malattia.

Associazioni di pazienti

Artrite psoriasica, la vita è complessa. Patologia da curare a vita, necessario rapporto stretto con il medico

Caporali: artrite psoriasica spesso curata per la vita Interessa soprattutto 30-50enni, donne leggermente più colpite

Associazioni di pazienti

La gestione delle intertiziopatie sia multidisciplinare: "Ecco come favorire diagnosi e cura delle complicanze polmonari"

Sono gravi e frequenti problemi di salute e possono peggiorare le condizioni dei pazienti. Per contrastarli vanno creati team di diversi specialisti (reumatologi, pneumologi, radiologi). In Italia la situazione è a macchia di leopardo in cui si alternano esperienze di vera eccellenza a situazioni di gravi carenze

Altre News

Giornate Reumatologiche 2021 del Gaetano Pini, un ciclo di incontri da giugno a novembre

Si parte con una sessione di aggiornamento sulla Reumatologia dell'età evolutiva

News Scientifiche

Artrite reumatoide nell'anziano, risultati poco chiari su associazione tra citochine fluido gengivale e parodontosi

Nè le citochine pro-infiammatorie, né quelle antinfiammatorie presenti nel fluido gengivale crevicolare sembrano essere chiaramente associate a diagnosi di paradontosi in pazienti anziani affetti da artrite reumatoide (AR). Sono queste le conclusioni principali di uno studio pubblicato su the Journal of Periodontal Research, che non hanno confermato i risultati di studi precedentemente condotti in individui sani e in pazienti con AR che avevano documentato l'esistenza du un profilo di citochine pro-infiammatorie distinto nei pazienti con malattia parodontale.

News Scientifiche

Spondiloartrite assiale, ixekizumab ferma la progressione radiologica della malattia. Studio presentato all'EULAR

Per i pazienti con spondiloartrite assiale è in arrivo una nuova arma terapeutica, ixekizumab, un farmaco biotech che è in grado di fermare la progressione radiologica della malattia (sviluppo di sindesmofiti, cioè ponti ossei tra due vertebre, con fusione della colonna vertebrale), oltre che di mantenere l'efficacia nel lungo termine a 2 anni, togliendo persistentemente il dolore infiammatorio alla schiena, e consentendo un continuativo miglioramento della qualità di vita dei pazienti.

News Scientifiche

Artrite reumatoide, come impatta l'attività di malattia sulle alterazioni del metabolismo del glucosio?

L'attività di artrite reumatoide (AR) rappresenta un fattore di rischio indipendente di alterazione del metabolismo del glucosio, stando ai risultati di uno studio di recente pubblicazione su Arhtritis Research & Therapy. Nello specifico, lo studio ha dimostrato che un punteggio DAS28-ESR ≥ 5,1 rappresenta il fattore principale concorrente a questo disordine metabolico, seguito dalle concentrazioni di MMP3, superando addirittura l'impatto esercitato dai fattori di rischio classici noti legati all'insulinoresistenza.